Lettera del Presidente di introduzione all’a.a. 2015/2016

Amiche, amici, alumni, associate e associati,

sono già passati due anni da quando, nel novembre 2013, nextPA veniva al mondo differenziandosi fin da subito rispetto ad ogni altra iniziativa universitaria focalizzata sul settore pubblico. Nonostante le associazioni presenti nel contesto accademico italiano focalizzate sulla res publica siano molte (mi riferisco in particolare alle associazioni di stampo prettamente politico), nextPA si è saputa distinguere e rendersi protagonista di un cambiamento di prospettiva non indifferente: tutt’ora, nelle università italiane, la nostra associazione è la sola ad essere incentrata esclusivamente sul settore della pubblica amministrazione. In un certo senso, si può affermare che nextPA sia un vero e proprio avamposto della pubblica amministrazione all’interno del mondo dell’Accademia, proponendosi così sia come incentivo per l’innovazione del settore da parte delle giovani menti, sia come attrazione dei più brillanti studenti verso le problematiche e le sfide che contraddistinguono le amministrazioni e le politiche pubbliche.

Tra i traguardi raggiunti in questi due anni e meritevoli di menzione va sicuramente citata la presenza di nextPA tra le 12 associazioni più attive operanti in Università Bocconi, grazie al tempo e alla dedizione spesi con generosità da chi ha preceduto l’attuale consiglio. Vale la pena ricordare anche il debutto dell’associazione nel settore dei servizi di consulenza pro bono, nel quale sappiamo riconoscere eccellenti opportunità sia per i nostri associati, sia per gli enti con cui collaboriamo. In ultimo, ma la lista sarebbe molto più lunga, considero un grande traguardo l’interesse che ci viene dedicato non solo dagli attori presenti tra le mura dell’Università, ma anche da realtà esterne con cui siamo sovente in contatto per garantire ai nostri associati un vasto network di persone accomunate dal medesimo interesse verso la res publica.

Il nuovo direttivo si è dunque trovato tra le mani un’eredità importante che non dovrà essere meramente conservata come tale, quanto piuttosto essere sviluppata ed aiutata a crescere.

Saper fare collimare gli interessi degli associati con i temi di attualità a sfondo pubblico, proiettare lo sviluppo delle capacità di analisi tecnico-critiche sugli aderenti alle nostre iniziative e permettere la crescita delle proprie capacità personali all’interno di contesti di gruppo sono i valori cui il nuovo direttivo si ispira nella gestione dell’associazione per il prossimo anno. Siamo infatti fermamente convinti che, attraverso lo scambio dialettico consiglio-associati nella predisposizione delle attività in primis, l’organizzazione di nuove conferenze e workshop con l’obiettivo di arricchire le conoscenze fornite dai corsi di studio e, in ultimo luogo, l’incentivazione dello sviluppo delle soft skills per coloro che abbiano un ruolo attivo all’interno dell’associazione, nextPA sia in grado di raggiungere ambiziosi obiettivi per l’anno venturo.

Nel ringraziarvi per l’attenzione e nella speranza di potervi accogliere tutti ai prossimi eventi, vi facciamo un grande in bocca al lupo per i vostri progetti e le vostre sfide.

 

Matteo Negro, Presidente nextPA

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *